medicina estetica

Medicina
Estetica

I filler dermici, solitamente costituiti da acido ialuronico, sono sostanze progettate per essere iniettate sotto la superficie della pelle allo scopo di riempire una depressione o di aumentare il volume di alcune zone del volto.

Esistono diversi tipo di filler, quelli che utilizzo io sono esclusivamente e rigorosamente filler riassorbibili. La durata di un filler è varia, e dipende principalmente da tre fattori: qualità del filler, durezza del materiale e metabolismo individuale. E’quasi impossibile sapere a priori quanto possa durare l’effetto di un filler su un paziente. Spesso questo intervallo spazia dai 4 ai 12 mesi. Terminato l’effetto del filler, la zona trattata ritorna come era in origine prima del trattamento.

Essendo l’acido ialuronico un prodotto totalmente naturale, componente principale del nostro tessuto connettivo, gli effetti collaterali di questi trattamenti sono di entità molto lieve e limitata. Dopo un trattamento con filler è possibile la comparsa di piccoli lividi e di un modesto gonfiore, che si risolvono nel giro di un paio di giorni. Consiglio comunque sempre di pianificare una settimana di recupero dal giorno del trattamento, prima di eventi sociali o importanti appuntamenti di lavoro.

Mediante il trattamento con Filler è possibile

  • Correggere le rughe, riempiendole
  • Correggere i solchi naso genieni
  • Definire il contorno e le strutture delle labbra
  • Aumentare il volume delle labbra
  • Correggere i solchi delle marionette
  • Aumentare il volume degli zigomi e delle guance
  • Aumentare il volume del mento
  • Correggere le occhiaie e i solchi sotto alle palpebre
  • Correggere alcuni difetti del naso (rinofiller)

Il trattamento è praticamente indolore. Prima del trattamento applico sempre una crema anestetica per 10-15 minuti. Questo permette ai miei pazienti di godere del trattamento con più serenità e a me di concentrarmi maggiormente sul mio lavoro.

Il botulino (o tossina botulinica) è una proteina prodotta da un batterio che ha come funzione quella di bloccare la giunzione neuro muscolare con conseguente rilassamento muscolare.

Il suo utilizzo in medicina risale agli inizi degli anni ottanta per il trattamento dei diversi gradi di strabismo. Successivamente, il suo impiego si è diffuso anche nel campo della medicina estetica.

Le famose rughe d’espressione presenti a livello del terzo superiore del volto (fronte, glabella, zampe di gallina) sono causate dalla contrazione della muscolatura mimica presente a questo livello. L’unico modo per eliminarle è quindi quello di limitare la contrazione di questa muscolatura con l’utilizzo del botulino. La tossina botulinica non agisce quindi su rughe causate dalla perdita di volume del viso, che ha come principale causa una riduzione del collagene e dell’elasticità della pelle.

La sua azione non si limita però solo al trattamento delle rughe. Con la tossina botulinica è possibile infatti eseguire un moderato lifting della coda del sopracciglio donando alla paziente uno sguardo più aperto e accattivante, trattare un’eccessiva sudorazione a livello delle mani e delle ascelle (iperidrosi), migliorare il cosiddetto sorriso gengivale (gummy smile), ringiovanire il collo e migliorare la qualità della pelle (mesobotox).

La procedura, se eseguita in mani esperte (consiglio sempre di rivolgersi ad uno Specialista), è sicura ed indolore. Gli effetti sono visibili già dopo due giorni e diventano massimi dopo due settimane. La durata è di circa 4-6 mesi.

La biorivitalizzazione è una tecnica di medicina estetica che consente di nutrire e idratare a fondo la pelle migliorandone la qualità e rendendola più viva e luminosa. Il trattamento è indicato per pazienti di tutte le età che desiderino migliorare la qualità della propria pelle e combattere i segni dell’invecchiamento.

Il materiale utilizzato per la biorivitalizzazione è composto da acido ialuronico, vitamine, nucleotidi e sali minerali.

Durante il trattamento di biorivitalizzazione vengono iniettati molto superficialmente (nel derma profondo) e con aghi sottilissimi boli di prodotto a distanza di circa 1cm l’uno dall’altro. Perché la biorivitalizzazione possa avere efficacia è necessario eseguire cicli di più trattamenti (generalmente 3 a distanza di qualche settimana o mese tra loro, seguiti da delle sedute di richiamo ogni 4-6 mesi).

Questa tecnica consente di nutrire efficacemente la pelle e di renderla migliore da un punto di vista qualitativo, molto di più di qualsiasi crema nutriente presente in commercio (che non sono in grado di penetrare completamente nella pelle e sono di solito anche molto costose), poiché il prodotto viene inserito direttamente dove c’è bisogno, ovvero a livello dermico, richiamando così acqua e liquidi che donano idratazione, tono e lucentezza alla cute.

.

Contattami